Logo ClupViaggi S.r.l.

I Luoghi

Oltre ad ospitare i più diversi habitat ambientali, il Mozambico ospita un tipo di flora endemica che include oltre 250 delle 2500 specie riconosciute dalla biologia. Oltre a ciò sono presenti 170 specie differenti di rettili, oltre 200 di mammiferi, decine di specie anfibie e tantissime sono le specie marine, per cui il Paese và famoso : tursiopi, megattere, dugonghi, tartarughe e delfini.
Il Paese è stato lungamente soggetto ad una dura colonizzazione e solo da circa 12 anni è terminata una asprissima guerra civile: oggi il Mozambico si è aperto ai viaggi d'elite ed a tutti i viaggiatori in cerca degli ultimi lidi naturali ancora non scoperti, oltre ad importanti testimonianze storiche e culturali. In effetti da un lato si trovano barriere coralline intatte ed incredibilmente belle, dall' altro zone protette e addirittura siti dichiarati Patrimonio Unesco, infine edifici architettonici di eredità portoghese. Nonostante la recente guerra civile, in Mozambico vive una cultura ricca di tradizioni diverse tra loro ma fuse armoniosamente: Africa, Europa e mondo arabo. Per quanto possa sembrare incredibile, il Mozambico esprime una delle attività artistiche più sofisticate dell'Africa: la scultura della popolazione makonde proveniente dal nord è riconosciuta come una delle più raffinate forme di arte figurativa dell'Africa, mentre a partire dagli anni Cinquanta è emerso un gran numero di pittori, ricchi di talento: probabilmente il più famoso è Malangatana, che ha esposto in tutto il mondo. Il paese è ben conosciuto per i suoi murales, molti dei quali adornano i muri di Maputo, il più grande e famoso dei quali si trova vicino all'aeroporto, è lungo 95 metri e riporta numerose vicende e immagini della Rivoluzione. Leggende e tradizioni sono state conservate e trasmesse oralmente di generazione in generazione in Mozambico; la parola scritta ha assunto importanza nel XX secolo, e scrittori nazionalisti, come il poeta Jose Caveirinha, hanno fatto della realtà indomabile e spesso tragica del paese il loro soggetto. A partire dall'indipendenza sono emersi numerosi scrittori, Mia Couto compreso, i cui lavori includono 'Voci all'imbrunire' e 'Sotto l'albero del frangipani'. La musica tradizionale è suonata ovunque in Mozambico: i Makonde del nord sono noti per i loro strumenti a fiato, conosciuti come lupembe; a sud i musicisti Chope suonano la marimba, una sorta di xilofono giunto attraverso il Sudafrica, e sono famosi per le loro orchestre di marimba. La musica moderna è fiorente nelle città. La marrabenta è forse la più tipica musica del Mozambico, con uno stile leggero ispirato ai majika, i tradizionali ritmi rurali. Data la storia del paese, la sua cucina è per lo più di derivazione portoghese, con influenze dell'Estremo Oriente. Non si possono non provare le aragoste e i gamberetti di Delagoa Bay; le specialità piccanti come il pollo “piri-piri” servito con “matapa” (una salsa a base di noccioline e foglie di cassava). Nelle zone rurali è d'obbligo una sosta nei panifici per consumare gli ottimi panini freschi. La carne è scarsa, come pure alcune verdure. Nei caffé di Maputo si possono gustare caffè e torte, e un po' ovunque ci sono chioschi che vendono panini con uova o pesce.

IL NORD
E' costituita da una pianura costiera e da altipiani all'interno. La provincia di Cabo Delgado, confinante con la Tanzania nella parte più a nord, vede in questi luoghi lo scorrere dell' ultima parte del fiume Ruvuma che, oltre a segnare il confine con la Tanzania stessa, riversa la sue acque nell'Oceano Indiano. Fanno parte della provincia le 27 isole dell'arcipelago di Quirimbas, elette parco naturale che protegge la maggior parte delle isole ed il mare limitrofo. Il nord ospita il parco nazionale Niassa, parte del lago Malawi, la città di Nampula, Ilha do Mocambique ed Ilha do Ibo. Il capoluogo della provincia è la città costiera di Pemba. La regione di Cabo Delgado ha da poco iniziato lo sviluppo turistico, anche se questo sta procedendo a ritmo molto accellerato.

IL CENTRO
Qui si trova, al confine con lo Zambia, una parte dello splendido parco del Lower Zambesi, che con esso condivide : nella parte centrale del Paese scorre infatti il grande fiume Zambesi, che finalmente riesce a creare la sua foce affacciata sull' Oceano Indiano dopo essere stato il protagonista assoluto dello spettacolo delle Cascate Vittoria e del parchi del Lower and Upper Zambesi. Lungo la costa è dislocata la città di Beira mentre al di sotto del fiume Zambesi è sorto il supremo parco del Gorongosa.

IL SUD
Si sviluppa con una pianura costiera che si estende per circa 200 chilometri, diventando zona di montagne ed altipiani verso il nord; dalle spiagge selvagge si passa rapidamente ad un entroterra composto da savane, boschi e montagne. Enorme la varietà degli ecosistemi, che sfodera zone paludose, foreste di mangrovie, zone marine e foreste montane. In questa parte del Paese sorge il più grande parco transfrontaliero, il Greater Limpopo National Parck. Il sud del Paese ospita inoltre l' arcipelgo di Bazaruto e la capitale Maputo; è la zona meglio dotata di strutture ricettive, intatte spiagge costiere orlate da palme, candide spiagge bagnate dalle acque dell' Oceano Indiano.

LifeGate Trees
Non perderti i prossimi viaggi!
Segui le nostre proposte iscrivendoti alla newsletter


Guarda gli ultimi invii


  E-mail:*
  
  Nome:*
  
  Cognome:*
  
  Regione:*
  
Trattamento dei dati personali
    Confermado l’iscrizione da il consenso esplicito per ricevere comunicazioni di marketing da ClupViaggi S.r.l.. Questa autorizzazione è valida per l’invio via e-mail, newsletter, di comunicazioni commerciali e/o materiale pubblicitario su prodotti o servizi offerti dal Titolare e rilevazione del grado di soddisfazione sulla qualità dei servizi. È possibile annullare l’iscrizione in qualsiasi momento utilizzando il link incluso in ogni e-mail o tramite il sito www.clupviaggi.it cliccando sul link RIMUOVETE IL MIO INDIRIZZO.
    ClupViaggi in qualitá di titolare del trattamento, La informa ai sensi dell’art. 13 D.Lgs. 30.6.2003 n. 196 e dell’art. 13 Regolamento UE n. 2016/679 che i Suoi dati saranno trattati con le modalità previste (art. 23 e 130 Codice Privacy e art. 7 GDPR). Per maggiori dettagli leggere l’informativa sulla privacy
Ho preso visione ed acconsento al trattamento dei miei dati personali


  E-mail da rimuovere:*