Logo ClupViaggi S.r.l.

I Luoghi

MAURITIUS, L’ISOLA DEL SORRISO
Quest’isola, formata da antiche attività vulcaniche, si trova a est del Madagascar, e, in linea d’aria, sono 5.000 i Km che la separano da Bombay, mentre Perth ne dista 6.000. L’estensione territoriale corrisponde, all’incirca, a una porzione poco più grande dell’area metropolitana di Londra: questa caratteristica permette al visitatore di apprezzarne tutti i differenti aspetti, anche avendo poco tempo a disposizione. Al centro si estende un altopiano, dalla morfologia accidentata per il gran numero di crateri vulcanici, di corsi e di salti d’acqua che lo punteggiano. Al limite del plateau si ergono tre cime basaltiche, che dominano il profilo dell’isola: il Piton de la Rivière Noire (828 m), il Pieter Both (823 m) e il Pouce (812 m). Il clima è piuttosto mite, e le temperature non raggiungono mai picchi di caldo eccessivo: ne è testimone la rigogliosa vegetazione, una macchia verdissima che rinfresca le alture isolane. Grazie all’incanto della bellezza dei paesaggi, alla calorosa ospitalità della sua gente, alla convivenza pacifica tra più culture, religioni e lingue, Mauritius viene definita “l’isola del sorriso”.

LE COSTE
COSTA NORD
La costa nord dell’isola si caratterizza per la bellezza delle spiagge bianche, circondate e protette dalla barriera corallina, piccolo paradiso per il turista in cerca di riposo e tranquillità. A disposizione di chi invece cerca un clima più mondano, ecco schiudersi le porte degli innumerevoli locali che si susseguono lungo il litorale, come la vivace Grand Baie, che hanno guadagnato alla regione la fama di Saint Tropez mauriziana. A completare le bellezze del nord i bellissimi giardini di Pamplemousses, famosi in tutto l’oceano indiano fin dal ‘700 e meta di vivo interesse per botanici e semplici visitatori.

COSTA EST
La costa orientale fu occupata per la prima volta dagli olandesi verso la fine del XVI secolo. Ora, ai villaggi di pescatori e alla coltivazione di canna da zucchero, si è affiancato un notevole sviluppo del turismo d’élite, favorito dall’isolamento e dalla tranquillità delle meravigliose spiagge: la barriera corallina forma lagune dai colori spettacolari su cui si affacciano gli splendidi hotel e resort per cui questa costa va famosa. La presenza quasi costante di vento garantisce uscite di sicuro divertimento agli amanti di windsurf e vela. Qui si trova la località di Belle Mare.

COSTA SUD
La zona sud dell’isola è caratterizzata dal profilo delle coltivazioni di canna da zucchero e delle enormi piantagioni, spesso aperte alla visita del pubblico. All’interno il territorio è costellato di laghi, fiumi, torrenti, cascate e bacini idrici. La barriera corallina in questo punto si assottiglia e quindi la costa è più frastagliata che al nord, con un aspetto più aspro e selvaggio. La presenza di numerosi siti di interesse storico rende questa regione particolarmente attraente agli amanti dell’escursionismo. Qui si trova la località di bel ombre.

COSTA OVEST
La regione occidentale è caratterizzata dai rilievi montuosi di Moka e della Chaîne de Grand Port, che accompagnano da nord a sud il profilo di questa costa. Il territorio è attraversato da numerosi fiumi, come la grande Rivière Noire, e i dislivelli morfologici creano dei salti d’acqua imponenti, come le bellissime cascate del tabarin e gli splendidi colori di Chamarel. Meno sviluppata turisticamente, ma non per questo meno affascinante, è l’ideale per gli amanti di pace e tranquillità. Qui si trova la località di Trou aux Biches.

ENTROTERRA
L’isola di Mauritius sa offrire splendidi spettacoli naturali e architettonici lontano dal candore delle spiagge. Foreste, parchi naturali, riserve, piccoli centri e antiche residenze meritano un’attenta visita per un viaggio a cavallo tra la storia coloniale e una natura incontaminata.

PORT LOUIS
La capitale di Mauritius sorge sulla costa nord-ovest dell’isola, protetta dalla piccola catena montuosa dei monti Moka. Fu costruita in questa posizione strategica, intorno a un porto protetto e aperto all’attività commerciale dell’ Oceano Indiano. La visita della città riserva numerose tappe notevoli, tenendo a mente un dettaglio curioso:le vie sono indicate da un doppio nome, quello ufficiale e quello tradizionale.

TRADIZIONE, MUSICA, ARTE ED ARTIGIANATO
A Mauritius musica e tradizione si sposano attraverso la danza folkloristica del sèga: questa particolare danza nasce in Africa ed in Madagascar e rappresenta l’evoluzione di antiche danze che riportano al periodo della schiavitù. La leggenda vede nascere la danza in seguito ad una apparizione attraverso un fuoco magico, durante una veglia di alcun schiavi in una fredda notte lungo la spiaggia di Le Morne. La danza avveniva al ritmo delle percussioni che accompagnavano il canto in lingua creola, a cui oggi sono stati affiancati gli strumenti occidentali.
Lo shopping a Mauritius spazia dai gioielli alla pelletteria, da oggetti in legno a quelli in fibra vegetale. Spicca tra l’artigianato mauriziano il modellismo: collezioni di navi antiche e moderne, velieri e pezzi unici ricercati in tutto il mondo per la cura scrupolosa dei dettagli.
I musei di Mauritius hanno molto da offrire: dal Museo Navale nei pressi di Mahèbourg, al Museo del tè Bois Cheri vicino a Grand Bassin; il Museo di Storia Naturale di Port Louis dove approfondire lo studio del Dodo, l’uccello estintosi nel 1681, il Museo Postale ed il Museo della Fotografia.

RODRIGUEZ, L’ ISOLA DELLA QUIETE
E’ un paradiso che ospita i visitatori con spiagge di una bellezza incredibile, coste ancora intatte, mille occasioni di sport acquatici e di escursioni, un’atmosfera autentica che si è conservata proprio grazie alla lontananza dalle rotte turistiche consuete: situata a 560 chilometri da Mauritius, cui è collegata da un volo giornaliero e da tre passaggi marittimi settimanali, l’isola di Rodriguez è un mondo incontaminato tutto da scoprire. La barriera corallina, che la circonda quasi interamente, forma una splendida laguna color turchese ideale per appassionati diver che vogliano ammirare le bellezze dei fondali, con le più diverse varietà di pesci, tartarughe e magnifiche gorgonie colorate. Spiagge da sogno caratterizzano le coste di Rodriguez: Pointe Coton, St François, Baladirou e Petit Gravier sono tra i lidi più spettacolari . La costa sudorientale offre occasioni da non perdere a chi ama windsurf e kitesurf, grazie a una laguna di oltre 200 chilometri quadrati e al vento costante. Per coloro i quali desiderano unire la vacanza attiva alla scoperta delle tradizioni dell’isola potranno vivere un’esperienza unica con una battuta di pesca a bordo delle tipiche piroghe a vela che gli abitanti ancora oggi utilizzano per solcare il mare. Innumerevoli opportunità di natura e sport vengono offerte anche dall’entroterra, dove è possibile compiere escursioni a piedi e in mountain bike fra foreste di mangrovie, appezzamenti terrazzati e piante autoctone frutto di una tenace opera di salvaguardia dell’ecosistema: fra le zone più belle quella intorno a Mont Limon e Mont Maturin, che offre una splendida vista dall’alto sull’isola. Tranquillità, splendidi panorami e una natura intatta si possono scoprire anche nei numerosi isolotti che circondano Rodrigues, ricchi di panorami mozzafiato e oasi che offrono rifugio a decine di specie di avifauna. Inoltre, grazie alla lontananza dai percorsi consueti, si è conservata intatta anche la tipica cultura creola. L’autenticità delle tradizioni nella musica, il tipico artigianato che propone manufatti in paglia, foglie di aloe e fibre di cocco ma anche prelibate conserve, la gastronomia semplice, autentica e saporita, caratterizzata da pietanze squisite come il pollo al miele, le grigliate, i piatti di pesce densi di spezie, sapranno soddisfare anche il viaggiatore più esigente.

PORT MATHURIN
Centro nevralgico dell’isola, che conta circa 10.000 abitanti, è anche capoluogo e fulcro delle attività economico-amministrative di Rodrigues. Colpiscono soprattutto il calore e la semplicità della popolazione, per la maggior parte creola: nelle strade della città e attraverso le banchine del porto si respira la serenità di tradizioni antiche, perpetuate nei gesti sapienti dei numerosi artigiani. Alzarsi presto il mercoledì e il sabato per passeggiare tra i banchi del mercato è un’esperienza che riporta a ritmi di vita dimenticati; da visitare i numerosi giardini e il bell’edificio coloniale che ora ospita la residenza ufficiale del Commissario dell’isola, nel centro della città. 

LA REUNION , L’ ISOLA DEI VULCANI E DELLA VANIGLIA
Nel cuore dell’Oceano Indiano, a 800 km a est del Madagascar, l’isola de La Reunion forma insieme alle isole di Mauritius e di Rodriguez l’arcipelago delle Mascarene. Si tratta di un’isola circondata dall’ oceano sulla quale svetta il Piton des Neiges, che si innalza con i suoi 3069 mt. Vulcano ancora attivo, il famoso Piton de la Fournaise si risveglia ogni tanto, offrendo uno spettacolo grandioso che si può ammirare senza alcun pericolo. Estesa su 2500 km, La Reunion rivela un’infinità di luoghi meravigliosi e una natura dalle mille sfaccettature: quella verde delle foreste, primitive, con 3 grandi luoghi naturali: Mafate, raggiungibile soltanto a piedi e lungo i sentieri; Salazie, un complesso di fiumi e cascate che illuminano la vegetazione lussureggiante; Cilaos, con un inaspettato villaggio arroccato sulla montagna. Quella blu resa dagli atolli di Saint-Gilles, Saint-Leu e Saint-Pierre e dalle soffici spiagge. Quella multicolore dei giardini incorniciati da incantevoli fiori tropicali e delle capanne creole. La Reunion è anche paradiso del divertimento, in gradi di offrire più di 70 attività: uscite a cavallo, in mountain-bike o in 4x4, percorsi trekking, parapendio, elicottero, surf e pesca sportiva alla ricerca del marlin blu o del tonno dalla pinna gialla. E ancora calore, accoglienza ed ospitalità della popolazione,
insieme alla speziata ed invitante cucina creola.

PITON DE LA FOURNASE
Nidificatosi sul fianco del vecchio Piton de Neiges, vulcano estintosi circa 20.000 anni fa, il Piton de la Fournaise è uno tra i più belli ed interessanti vulcani del mondo. Il vulcano è uno scudo basaltico situato nel lato Est dell’isola de La Reunion; il bordo, dell’enorme e spettacolare caldera che lo contiene, scherma il resto dell’isola dalle eruzioni laviche. Il vulcano ha due crateri principali: Bory e Dolomieu. Gran parte del materiale piroclastico da essi eruttato di solito scende, lungo una pendenza sul fianco, verso il mare. Le continue eruzioni nel corso dei secoli hanno emesso un gran numero di colate laviche che riversandosi nelle acque hanno favorito poco per volta l’avanzamento delle coste. In occasione dell’eruzione del 1776 si è formata “La Pointe de la Table”, un capo largo 400 metri e lungo 4 km oltre il litorale preesistente. Sebbene negli ultimi 10 anni la attività del Piton de la Fournaise non sia stata intensa, questo è uno dei vulcani più attivi dell’intero pianeta.

IL MERCATO DI SAINT-PAUL, PER IL PIACERE DEI SENSI 
Sul lungomare, ombreggiato da palme da cocco e casuarine, viene allestito ogni venerdì e sabato mattina il mercato più allegro dell’isola : i commercianti espongono frutta e verdura coltivate sulle loro terre, erbe e spezie misteriose, nonché oggetti tipici dell’artigianato malgascio. E’ possibile assaggiare gli appettitosi samoussa (fagottini indiani) e le frittelle a base di ceci e peperoncini dette bonbon-piment, per poi andare a sedersi a tavola in uno dei ristoranti sul mare.

LA MAISONE DE LA VANILLE: LA VANIGLIA BOURBON 
I lunghi baccelli della vaniglia Bourbon dell’isola La Reunion sono di una qualità eccezionale: la tecnica di trasformazione della vaniglia Bourbon è molto complessa, poiché è indispensabile evitarne la perdita dell’ olio essenziale. Il primo a creare questa difficile tecnica fù uno schiavo, Edmund, al quale successivamente venne dato il nome “Albion”, che prende spunto dal colore bianco del fiore. In una tipica casa in stile coloniale si celebra il procedimento della prima e complessa lavorazione della vaniglia Bourbon, che si sposa perfettamente con la cannella, l’anice, il chiodo di garofano, lo zenzero e il cardamomo.

LifeGate Trees
Non perderti i prossimi viaggi!
Segui le nostre proposte iscrivendoti alla newsletter


Guarda gli ultimi invii


  E-mail:*
  
  Nome:*
  
  Cognome:*
  
  Regione:*
  
Trattamento dei dati personali
    Confermado l’iscrizione da il consenso esplicito per ricevere comunicazioni di marketing da ClupViaggi S.r.l.. Questa autorizzazione è valida per l’invio via e-mail, newsletter, di comunicazioni commerciali e/o materiale pubblicitario su prodotti o servizi offerti dal Titolare e rilevazione del grado di soddisfazione sulla qualità dei servizi. È possibile annullare l’iscrizione in qualsiasi momento utilizzando il link incluso in ogni e-mail o tramite il sito www.clupviaggi.it cliccando sul link RIMUOVETE IL MIO INDIRIZZO.
    ClupViaggi in qualitá di titolare del trattamento, La informa ai sensi dell’art. 13 D.Lgs. 30.6.2003 n. 196 e dell’art. 13 Regolamento UE n. 2016/679 che i Suoi dati saranno trattati con le modalità previste (art. 23 e 130 Codice Privacy e art. 7 GDPR). Per maggiori dettagli leggere l’informativa sulla privacy
Ho preso visione ed acconsento al trattamento dei miei dati personali


  E-mail da rimuovere:*