Logo ClupViaggi S.r.l.

Magico Laos

Magico Laos
Mappa itinerario Magico Laos

8 giorni - 7 notti

Luang Prabang / Vientiane / Pakse

Itinerario per scoprire il Laos. Si parte da Luang Prabang: vista dall’alto, arrivando in aereo, è una cattedrale di stupa gialli che brillano nel verde, come un prato fiorito di margherite. Lungo le sue strade, ogni mattina, i monaci sfilano a piedi nudi per ricevere il riso che i fedeli hanno appena cucinato e offrono inginocchiati in strada. Si vola poi a Vientiane, una capitale ormai affollata ma ancora tranquilla e accogliente. Passeggerete sui viali alberati, osservando i templi e le ville coloniali e lasciandovi accarezzare dal vento del Mekong.  Immancabile per chiunque voglia visitare il sud laotiano è poi Pakse, città situata sulla confluenza dei fiumi Mekong e Xe Don e vicina al confine con la Thailandia.  Infine, sempre nel Laos meridionale, tappa a Si Phan Don, altrimenti detta "4000 islands"; è una zona meravigliosa non lontana dal confine con la Cambogia, là dove il fiume Mekong raggiunge la massima ampiezza di tutto il suo tragitto dall’altopiano tibetano al Mar Cinese Meridionale. Durante la stagione secca, infatti, il Mekong si ritira lasciando pertanto affiorare centinaia di isole, isolotti e lingue di terra.

Tipo di viaggio: Individuale
Costo per persona: da € 1.489
Validità tariffa: 
Il costo include

    Sistemazione in camera doppia con prima colazione

    Transfer di arrivo e di partenza dagli aeroporti

    Trasferimenti, visite ed escursioni in automezzo privato con autista e aria condizionata

    Pasti come da programma (2 pranzi e 1 cena)

    Assistenza di guide locali in inglese e ingressi nei siti turistici

Itinerario

1° Arrivo a Luang Prabang
Arrivo in aeroporto, accoglienza e trasferimento in hotel. Nel pomeriggio, visita della città Patrimonio dell’Unesco dal 1995: collocata sulla riva sinistra del Mekong e un tempo capitale religiosa del Paese, è oggi il luogo dove si possono trovare ancora più di un centinaio di templi. Visita di Vat Visoun, il più antico tempio della città: ispirato da quello khmer di Vat Phou rimane tuttavia unico nel suo stile, con le caratteristiche finestre in legno. A seguire tappa a Vat Aham, situato accanto al Vat Visoun e rinomato per i suoi imponenti alberi di Banyan. 

2° Visita di Luang Prabang     
Vi suggeriamo di svegliarvi presto (intorno alle 6) per ammirare il sorgere del sole e per osservare i monaci in abito color zafferano in una processione silenziosa, durante la quale raccolgono le offerte dei credenti. Rispettateli, guardateli e cercate di non disturbarli.
Durante la giornata visiterete Vat Xieng Thong ( un complesso di templi della città reale, uno dei gioielli dell'arte laotiana ed il più bel tempio della città), Vat May (costruito alla fine del XVIII secolo, residenza del Supremo Patriarca Sangkharat che presenta notevoli decorazioni sulla facciata principale e porte monumentali scolpite in legno), Vat Sène  (il primo monastero il cui tetto fu coperto di tegole gialle e rosse) e il Palazzo Reale (oggi Museo Nazionale, chiuso il martedì). Il pranzo sarà servito in un ristorante tipico.
Nel pomeriggio, raggiunto il molo, ci si imbarca per una crociera lungo il fiume Mekong: sarà l’occasione non solo per visitare le sacre grotte di Pak Ou, al cui interno sono custodite centinaia di statuine di Buddha, ma anche per godere dello spettacolo del tramonto sul fiume. Sulla via del ritorno in città scoprirete il mercato notturno H’mong, che si svolge tutti i giorni dalle ore 17 alle 22 nella via principale.

3° Luang Prabang – Trekking da Ban Nong Heo alla Cascata di Khuang Sy – Luang Prabang  (pranzo)     
Dopo quasi un’ora di viaggio da Luang Prabang, raggiungerete Ban Nong Heo, dove avrete un po’ di tempo a vostra disposizione per scoprire l'affascinante villaggio Khmu, con le sue caratteristiche casette, i bufali d’acqua che pascolano placidi e le anatre che scorrazzano nei cortili. Qui potrete scorgere contadini e fabbri indaffarati, per poi addentrarvi nella campagna per un trekking leggero, che vi condurrà attraverso paesaggi unici: da foreste lussureggianti a verdi risaie. Dopo circa un'ora e mezza di trekking immersi in un’atmosfera onirica, raggiungerete Ban Thapene, il villaggio che sorge all’entrata delle cascate Kuang Sy. Durante il ritorno, sosta al Centro per orsi, una ONG che salvaguardia gli animali a rischio di estinzione dando loro cure adeguate. Ritorno a Luang Prabang e pranzo nei pressi della cascata.
Nota: Nella stagione delle piogge, la strada per il trekking può essere a volte inaccessibile.

4° Luang Prabang – Volo per Vientiane 
Tempo libero fino al  trasferimento all'aereoporto per il volo verso Vientiane. All'arrivo visita della capitale, in particolare: Vat Sisaket (è il piu’ grande tempio a Vientiane, considerato il più bello grazie anche al suo stile che richiama quello di  Bangkok; nonostante l’influenza dei Siamesi, mantiene ancora un’architettura tutta sua), Vat Phra Keo (costruito nel 1565 per onorare il Budda Emeraude; collocato in un bel giardino, è conosciuto per i suoi bassi rilievi su legno e le colonne elegantissime costruite con lo stile del Laos e con il tetto siamese), Pha That Louang (convento che conserva la grande Stupa che fu salvata quando la città fu attaccata dai Siamesi. Distrutto dai rapinatori Ho nel 1873, è stato restaurato dai francesi nel 1930 ed è poi diventato il simbolo della nazione. Questa struttura è uno dei capolavori dell’architettura laotiana, insieme al Patuxai (monumento costruito per commemorare le vittime della guerra, dalla cui cima potrete ammirare uno splendido panorama di Vientiane).

5° Vientiane – Volo per Pakse 
Dopo la colazione, trasferimento in aeroporto per il volo per Pakse. All'arrivo, trasferimento in città, ricca di attrazioni interessanti e molto affascinanti. Tappa a Vat Luang per visitare il principale tempio del distretto, situato sulle sponde del Fiume XeDon dal 1935, che funge anche da collegio Buddista. Il tour continua poi verso Ban Don Khor, un villaggio situato a 10km da Pakse, famoso per le sue sculture in pietra d’arenaria, che sono state mantenute nello stile originale di artigianalitá per diversi decenni. La maggior parte dei prodotti di pietra sono immagini del Buddha di diverse dimensioni, dai pezzi piú piccoli fino a sculture alte tre metri, con piú di 50 famiglie che possono essere osservate al lavoro passeggiando per il villaggio. La strada conduce ad un’immagine gigante del Buddha alta 30 metri, situata a Wat Chomphet e pregata dagli abitanti locali. Visiterete in seguito un piccolo stabilimento dove vengono prodotti noodles, gestito da una famiglia graziosa, dove avrete la possibilitá di imparare i diversi passaggi previsti nella preparazione dei noodles di riso, seguendo il metodo tradizionale. Percorrerete poi i grandi viali di Pakse, circondati dalle montagne, fino ad arrivare in cima al Phu Salao Hill, il punto migliore da cui poter ammirare il panorama che la cittadina offre. 

6° Pakse – Champasak – Isola Khong
Dirigendovi verso sud, vi lascerete alle spalle il trambusto e l’atmosfera febbrile che caratterizzano Pakse per inoltrarvi gradualmente nella più quieta campagna della serena provincia di Champasak. L’omonima città, che giace silenziosa sulla riva destra del fiume Mekong, è un tipico centro rurale nelle cui vicinanze si erge il tempio di Vat Phu ed è patrimonio dell’UNESCO. Proseguimento verso l’isola di Don Khong. Non c’è luogo più adatto dell’arcipelago di Siphandone, che conta la bellezza di 4,000 isole, per immergersi nell’atmosfera rilassata del sud del Paese.
Note: A seconda dell’ora, è possibile fermarsi sulla strada per visitare: Vat Hatxaikhun (20 minuti), Ban Ponsaad (20 minuti), Ban Nong Bung (20 minuti).

7° La regione delle 4000 isole  (pranzo)
Vi imbarcherete su canoe per Si Phane Done (regione delle 4000 isole). In sella ad una bicicletta, partite alla scoperta dei gioielli che nasconde l’isola di Don Khone: le cascate Liphi, la vecchia locomotiva d’epoca coloniale francese che si insinua nel verde, e le peculiari trappole per pesci di Khonepasoy, non sono che alcune delle meraviglie che l’isola ha in serbo per voi. A sud, nel piccolo villaggio di Ban Hang Khone, salirete su una barca e se sarete fortunati, potrete scorgere i cosiddetti delfini Irrawaddy. Infine, seguendo le rotaie dell’antica ferrovia farete ritorno al punto di partenza della vostra escursione.
Note: Se non potete andare in bicicletta, Samlor o tuk tuk possono essere utilizzati come sostitutivi.

8° Khong Island – Pakse – Partenza  (cena)
Trasferimento alle maestose cascate Phapheng, le più grandi del Paese. Da qui potrete godervi il panorama o rilassarvi sorseggiando una bibita fresca al bar panoramico. Successivamente, tappa al villaggio rurale di Ban Ponsaad, dove potrete ammirare tradizionali casette a palafitta in legno e bambù. La maggior parte delle abitazioni ha tetti di paglia e mura di foglie di teak. Sulla cima della collina, proprio di fronte al ponte che collega all’isola di Don Khong, sorge il placido e colorato tempio Vat Hatxaikhun. Questo sito impregnato di sacralità offre un’ideale atmosfera distesa per fare una pausa e sgranchirsi le gambe. Arrivo a Pakse e trasferimento diretto all'aeroporto per il volo di ritorno.

LifeGate Trees
Non perderti i prossimi viaggi!
Segui le nostre proposte iscrivendoti alla newsletter


Guarda gli ultimi invii


  E-mail:*
  
  Nome:*
  
  Cognome:*
  
  Regione:*
  
Trattamento dei dati personali
    Confermado l’iscrizione da il consenso esplicito per ricevere comunicazioni di marketing da ClupViaggi S.r.l.. Questa autorizzazione è valida per l’invio via e-mail, newsletter, di comunicazioni commerciali e/o materiale pubblicitario su prodotti o servizi offerti dal Titolare e rilevazione del grado di soddisfazione sulla qualità dei servizi. È possibile annullare l’iscrizione in qualsiasi momento utilizzando il link incluso in ogni e-mail o tramite il sito www.clupviaggi.it cliccando sul link RIMUOVETE IL MIO INDIRIZZO.
    ClupViaggi in qualitá di titolare del trattamento, La informa ai sensi dell’art. 13 D.Lgs. 30.6.2003 n. 196 e dell’art. 13 Regolamento UE n. 2016/679 che i Suoi dati saranno trattati con le modalità previste (art. 23 e 130 Codice Privacy e art. 7 GDPR). Per maggiori dettagli leggere l’informativa sulla privacy
Ho preso visione ed acconsento al trattamento dei miei dati personali


  E-mail da rimuovere:*