Logo ClupViaggi S.r.l.

Birmania insolita

Birmania insolita
Mappa itinerario Birmania insolita

11 giorni - 10 notti

Chiang Rai -  Keng Teng - Lago Inle - Pindaya - Mandalay - Bagan - Yangon

Un viaggio insolito che ha inizio con il trasferimento via terra da Chiang Rai in Thailandia per raggiungere il confine fra i due paesi ed entrare nello stato Shan, all'estremità nord-orientale del paese, incastonato fra Thailandia, Laos e Cina.  Terra di etnie come gli Akha, Wa e Shan, che abitano queste regioni e che ancora mantengono molte delle loro tradizioni. Si visitano villaggi  fra paesaggi  caratterizzati  dalle risaie terrazzate, laghi e foreste prima di proseguire  per il lago Inle,  con i  suoi pescatori che remano con una sola gamba e i molti mercati, le grotte con le statue di Buddha di Pindaya,  Mandalay e le vestigia  da antica capitale,  per arrivare infine a Bagan, la più vasta valle dei templi al mondo, dove si possono ammirare più di tredicimila templi edificati fra ll 9° e il 13° secolo.
Sono proposte molte  visite e escursioni facoltative per poter apprezzare ancora di più il viaggio, come una visita a un monastero femminile e un romantico picnic sul fiume.

Tipo di viaggio: Individuale
Costo per persona: da € 2.184
Validità tariffa: 
Annotazioni: Da Maggio a Settembre
Il costo include

    Visite e trasferimenti con veicoli privati con aria condizionata

    Sistemazione in camera doppia con prima colazione
    Voli interni Keng Tung/Heho/Mandalay e Bagan-Yangon 

    Escursioni come da programma con assistenza di guide locale in italiano  (in inglese con riduzione dei costi) 

Il costo non include

    Voli internazionali e tasse aeroportuali

    Visto per il Myanmar, usd 55 da ottenere on line prima della partenza https://evisa.moip.gov.mm/

    Pasti non menzionati

    Mance ed extra di carattere personale

    Tutti i servizi non espressamente indicati

Itinerario

1° Chiang Rai – Keng Tung
Arrivo all’aeroporto di Chiang Rai (Thailandia ) e trasferimento al confine con la Birmania (circa 1 ora e mezza di viaggio).
Dopo aver espletato le formalità  per il passaggio della frontiera, si prosegue per Keng Tung  (circa 3 ore di viaggio) la capitale dello Stato Shan, che prende il proprio nome  dall’etnia maggioritaria che lo abita. E’ uno stato dalle antiche tradizioni e origini, che  confina con Thailandia, Cina e Laos.
Il percorso segue una serie di gole ripide che costeggiano entrambi i lati della strada, attraverso villaggi delle etnie locali, Wa, Akha e Shan, situati sulle cime delle colline. Soste nei villaggi lungo il percorso e arrivo nell’ampia vallata al centro della quale  é situata Keng Tung, parte del Regno Lanna nel nord della Tailandia nel 1200. Sistemazione in albergo

2° Keng Tung – escursione a Loi Mwe
Partenza per Loi-Mwe, che letteralmente significa montagna nebbiosa ed è stato la prima sede del distretto britannico coloniale in Birmania. Lungo la strada per Loi-Mwe é possibile ammirari alcuni dei paesaggi rurali più belli del paese, con risaie terrazzate e laghi. Il fascino di Loi Mwe é costituito principalmente dagli antichi edifici coloniali, che si trovano nel punto più alto della città, e dalla Cattedrale. Nei mesi meno caldi ci sono poi coloratissime aiuole di fiori che abbelliscono le strade e le sponde del piccolo lago, mentre tutt’attorno si stagliano altopiani e le foreste. Sulla via del ritorno é possibile visitare diversi villaggi delle etnie locali, con gli abitanti  che vestono i tradizionali abiti  colorati.
Rientro a Keng Tung, visita di alcuni dei templi della città, ciascuno influenzato dalle diverse culture dei paesi confinanti. Proprio nel centro della città si trovano i templi di Maha Myat Muni, di Wat Ho Khong e un monastero. L'interno del tempio di Maha Myat Muni è decorato con splendidi dipinti d'oro mentre il tempio di Wat Phat Kyauk è abbellito da antiche porte scolpite. Probabilmente però il più interessante e suggestivo è quello di Zom Kham, dalla sommità intarsiata in oro e gioielli e decorato con piccole campane d'oro. La giornata termina con una paseggiata alla vicina collina chiamata "dell’albero solitario": sulla sua cima si erge infatti un maestoso albero piantato dal Re di Mandalay nel 175

3° Keng Tung – Heho (in volo) – Lago Inle
Di prima mattina visita del colorato mercato locale di Keng Tung, un luogo affascinante e carico di atmosfera, dove poter ammirare ancora i vestiti tradizionali  e  le acconciature  delle diverse etnie che abitano questa zona  remota della Birmania.
Trasferimento in aeroporto e partenza per Heho. All’arrivo trasferimento al villaggio di Nyaung Shwe, porta di ingresso al lago Inle (32 km – 45 minuti), attraverso gli splendidi paesaggi. Escursione con piccola imbarcazione a motore, passando per i villaggi locali, alcuni costruiti su palafitte.

4° Lago Inle – escursione a Indein
Visita di uno dei mercati che si svolge a rotazione nei villaggi che si affacciano sul lago, molto interessanti perché ogni giorno gli abitanti, che appartengono alle diverse etnie della regione, vi si recano per vendere e scambiare prodotti di ogni genere. Navigazione sul lago fra i diversi villaggi e visita del monastero Hpe Nga Chaung, che ospita una vasta  collezione di  statue di Buddha Shan.  Nel passato il monastero era anche conosciuto per i suoi “gatti salterini” anche se ormai si trovano solamente alcuni gatti che vivono intorno al monastero e non saltano piú…
Proseguimento per la Pagode Phandawoo, al centro del lago, dove si conservano cinque statue sacre di Buddha ricoperte d’oro e visita del villaggio di Inpawkhone, conosciuto in tutto il paese per la  produzione  della seta,  dei bastoni in loto, dei sigari birmani e per la costruzioni di piroghe.
Si raggiuge infine il villaggio Pa-Oh di Indein, situato sulla riva occidentale del lago Inle;  percorrendo una lunga scalinata si raggiunge la sommità della collina dove troneggia  una magnifica statua di Buddha che fra un centinaio di stupa e rovine immerse nella vegetazione.

Facoltativo: Pic-nic Shan nella foresta di Bamboo di Indein

Vivete un’esperienza culinaria al di fuori dell’ordinario! Gustatevi un delizioso pic-nic con cibo tradizionale della regione, nella foresta di bamboo di Indein. Il pranzo viene servito su un tavolo ricavato da foglie di palma intrecciata, con comodi cuscini come sedili.

5° Lago Inle – Pindaya
Escursione al villaggio di Khaung Daing, attraversando il lago. All’arrivo al piccolo molo, passeggiata per osservare le attività mattutine; Khuang Daing è noto per la sua produzione di tofu e fagioli di tutti i tipi.
Proseguimento per Pindaya, una tranquilla cittadina sulle rive del lago Botoloke, noto per le grotte dove vengono custodite migliaia di raffigurazioni di Buddha. Passeggiata nel villaggio per osservare da vicino e con l’aiuto di una famiglia locale le coltivazioni di soia e  le piantagioni di te, dove si produce il migliore te  di tutto il paese. Possibilità di osservare i processi di essicazione (non durante la stagione della pioggia).

6° Pindaya – Heho – Mandalay (in volo)
Trasferimento in aeroporto e partenza per Mandalay, seconda città della Birmania, è una delle antiche capitali reali, spesso evocata nella letteratura asiatica per le sue tradizioni che convivono in armonia con la realtà contemporanea.
Visita della pagoda Mahamuni, con il suo veneratissimo Buddha interamente coperto da lamine d’oro, donate nel corso dei secoli dai devoti di sesso maschile. Si prosegue poi con la pagoda Kuthodaw, famosa per essere considerata “il più grande libro al mondo”: al suo interno sono conservate le famose 729 piastre dove sono incisi gli insegnamenti del Budda.  Infine visita della pagoda Kyauktawgyi, nota per la statua gigantesca del Budda intagliato in un unico blocco di marmo che si dice sia stato trasportato da 10.000 uomini dalla riva del fiume fino al luogo dove si trova ora. Visita del monastero di Shwenandaw (letteralmente monastero d’oro), unica struttura che rimane a testimonianza del palazzo reale del XIX secolo, famosa per le numerose sculture in legno ancora ben conservate. La visita successiva sarà Amarapura, penultima capitale reale del Myanmar. Amarapura significa "città dell’immortalità", anche se il suo periodo come capitale fu relativamente breve; si può ammirare il monastero Mahagandayon, dove migliaia di giovani monaci vivono e rinomatissimo centro di studi monastici e religiosi. Proseguimento poi fino al leggendario Ponte U Bein, poco distante: il ponte fu costruito nel 1782, quando Amarapura era al centro degli interessi del Regno. Si estende su 1,2 km sul lago Taungthaman ed è il più grande ponte in teak del mondo.

7°Mandalay – escursione a Mingun e Sagaing
Da Mandalay si raggiunge Mingun a bordo di una barca privata lungo il fiume Irrawaddy. Visita della Pagoda Mingun, che avrebbe potuto essere il più grande tempio del mondo se il re Bodawpaya non fosse morto prima che i lavori fossero terminati; la leggenda narra  che la costruzione di questo enorme edificio in mattoni si fermò dopo che un indovino predisse la morte del re prima della sua fine. Colpito da un terremoto nel 1800, il monumento è stato parzialmente ridotto allo stato di rudere. Non lontano dalla pagoda troverete la famosa campana di Mingun che pesa ben 90 tonnellate ed è la piú grande campana ancora funzionante al mondo.  La visita di Mingun prosegue con la pagoda Hsinbyume Paya con il suo strano stupa circondato da molte leggende. Si dice infatti che si tratti di una rappresentazione della pagoda Sulamani che, secondo l’astrologia buddista, si erge sul monte Meru (la montagna situata al centro dell’universo). Fu costruita nel 1816 dal nipote e successore del re Bodawpaya in memoria della sua prima sposa.
Attraversando il ponte che collega le due sponde del fiume Irrawaddy, si raggiunge Sagaing. Con 600 monasteri e pagode di colore avorio, Sagaing è generalmente considerata come il centro spirituale del paese; qui vivono circa 3000 monaci e ci sono più di 100 santuari e luoghi per la meditazione. Visita infine  delle pagode Swan Oo Pon Nya Shin, U Min Thone Sae Poi e Swe Taung Oo Maw.  Sosta al mercato di Sagaing, poco frequentato normalmente dai turisti.

Facoltativo:  visita di un monastero femminile

I monasteri femminili giocano un ruolo molto importante nella tradizione locale. Sarà possibile visitarne uno, arroccato tra le morbide colline di Sagaing, per una esperienza senza eguali.
Prima di arrivare al monastero, la guida vi aiuterà a scegliere nel mercato locale prodotti da offrire alle monache.  Dopo l’offerta dei doni, sarà possibile interagire con le monache, fare domande e soddisfare curiosità sulla loro vita e sulla filosofia buddista, sorseggiando una tazza di te.

8° Mandalay – Shwe Pyi Tha - Bagan
Partenza per Bagan  seguendo la riva orientale del fiume Irawaddi e passando attraverso gli affascinanti paesaggi rurali della regione, fra campi coltivati a miglio, sesamo, cotone, mais e riso. Sosta a un tea shop  a Myingyan, una tipica cittadina di questa regione, e proseguimento per il piccolo villaggio Shwe Pyi Tha; qui è possibile passeggiare fra le stradine e osservare la vita quotidiana.  Arrivo a Bagan, uno dei luoghi architettonici più belli dell’Asia; questa maestosa città che ha quasi le stesse dimensioni di Manhattan, con i suoi oltre 4.000 templi in mattoni rossi rappresenta una delle tappe imperdibili  di un viaggio in Birmania.

9° Agosto Bagan
Facoltativo : sorvolo dei templi di Bagan in mongolfiera (solo da ottobre  a marzo)

La mattinata inizia con un giro in mongolfiera  di circa 50 minuti per sorvolare la distesa di Bagan. Potete osservare il sole sorgere dal fiume Irrawaddy e gli stupa dispiegarsi a perdita d’occhio attraverso l’immensa piana. Bagan è l’unico posto sulla Terra dove trovare questo tipo di spettacolo e provare queste emozioni.

Giornata dedicata alla scoperta di Bagan, la più vasta area archeologica del paese. Visita alla famosa Pagoda Shwezigon, costruita dal re Anawrahta nei primi anni dell’11° secolo; successivamente visita del Tempio di Ananda, considerato il gioiello di Bagan: costruito in stile ‘mon‘, Ananda ospita quattro distinte statue di Buddha che sembra cambino espressione a seconda dell’angolazione da cui le si osserva. Si prosegue con la scoperta di monumenti meno noti e lontani dai flussi di turisti, adattando il resto del programma della mattina secondo i vostri desideri. Infine, con una escursione, è possibile raggiungere una serie di piccoli monumenti che offrono un’altra visione di Bagan; si potranno visitare Thatbyinnyu, il più grande tempio di Bagan e Dhammayangyi, il gigantesco tempio famoso per la sua particolare architettura, e, naturalmente, il Tempio Htilominlo, grande e spettacolare tempio in mattoni rossi, a tre piani. La giornata si conclude con un incredibile tramonto dalla terrazza superiore di uno dei templi della zona. 

Facoltativo : Cena  sui banchi di sabbia del fiume Irrawaddy (soggetta e condizioni climatiche, periodo migliore  da novembre a marzo)

Un cena deliziosa servita su una spiaggia sui banchi di sabbia che si formano fra le acque del fiume in mezzo al fiume. Approfittate della romantica atmosfera lungo le rive del fiume.

10° Bagan – Yangon in volo
Trasferimento all’aeroporto e partenza per Yangon.
Visita della Pagoda Kyaukhtatgyi per ammirare la statua di Buddha sdraiato della lunghezza di 72 metri Si tratta di una delle più grandi riproduzione di Buddha in Birmania. Nessun viaggio in Myanmar può essere infatti considerato completo senza la visita della leggendaria Pagoda Shwedagon. Il miglior momento della giornata per apprezzarne la bellezza é sicuramente il tardo pomeriggio quando gli ultimi raggi del sole illuminano il suo stupa

Facoltativo: Offerta delle lampade a olio nella Pagoda Shwedagon

La cerimonia dell’offerta delle lampade a olio a Shwedagon è una tradizione davvero molto affascinante. Secondo la fede buddhista questa cerimonia permette di acquisire meriti attraverso buone azioni. Gli abitanti locali vi aiuteranno volentieri ad accendere le lampada da porre accanto alle altre già  allineate intorno allo stupa  dorato (la visita è soggetta ad  autorizzazione da parte delle autorità locali)

11° Yangon
Tempo a disposizione fino al trasferimento in aeroporto per il volo di rientro.

 

LifeGate Trees
Non perderti i prossimi viaggi!
Segui le nostre proposte iscrivendoti alla newsletter


Guarda gli ultimi invii


  E-mail:*
  
  Nome:*
  
  Cognome:*
  
  Regione:*
  
Trattamento dei dati personali
    Confermado l’iscrizione da il consenso esplicito per ricevere comunicazioni di marketing da ClupViaggi S.r.l.. Questa autorizzazione è valida per l’invio via e-mail, newsletter, di comunicazioni commerciali e/o materiale pubblicitario su prodotti o servizi offerti dal Titolare e rilevazione del grado di soddisfazione sulla qualità dei servizi. È possibile annullare l’iscrizione in qualsiasi momento utilizzando il link incluso in ogni e-mail o tramite il sito www.clupviaggi.it cliccando sul link RIMUOVETE IL MIO INDIRIZZO.
    ClupViaggi in qualitá di titolare del trattamento, La informa ai sensi dell’art. 13 D.Lgs. 30.6.2003 n. 196 e dell’art. 13 Regolamento UE n. 2016/679 che i Suoi dati saranno trattati con le modalità previste (art. 23 e 130 Codice Privacy e art. 7 GDPR). Per maggiori dettagli leggere l’informativa sulla privacy
Ho preso visione ed acconsento al trattamento dei miei dati personali


  E-mail da rimuovere:*