Logo ClupViaggi S.r.l.

I Luoghi

Buenos Aires
Splendida e struggente, permeata di eleganza demodé e fuori tempo, passionale, dalla languida sensualità che trova la sua massima espressione nel tango. Per Borges, il vate nazionale, una città “eterna come l’aria e l’acqua”, per molti il cuore dell’Argentina. Una metropoli amata visceralmente dai suoi abitanti, che in essa s’identificano, creando un’identità separata dal resto del paese. Da non perdere l’animata Palermo, quartiere trendy e vibrante, la pittoresca Boca dalle case dipinte a colori vivaci, San Telmo ed il Cimitero della Recoleta, dove ha l’estremo riposo la donna più amata d’Argentina, Evita Peron. Per gli appassionati di football una domenica trascorsa nella bolgia dello  stadio del Boca Juniors, o nell’altrettanto infuocato Monumental, tana del River Plate, è quasi un pellegrinaggio.

Salta
Salta è la capitale dell’omonima provincia; è una graziosissima città coloniale con splendide chiese, processioni religiose molto sentite ed una grande tradizione artigianale. La provincia di Salta, essenzialmente rurale, è nota innanzitutto per gli ottimi vini prodotti nella valle di Calchaquies  tra cui spiccano gli eccellenti rossi Malbec. Meno conosciuta è la regione andina, prospiciente la regione cilena di Atacama, di cui ne condivide le caratteristiche morfologiche: cime svettanti oltre i 6.000 metri coperte di candidi nevai, vasti altopiani desertici ed immense distese salate, come il Salar de Arizaro.

Iguazu 
Le cascate di Iguazu, al confine tra Argentina, Paraguay e Brasile sono le più imponenti del Sud America ed offrono panorami grandiosi e sbalorditivi. Possono essere visitate tutto l’anno e la recente istituzione di un collegamento aereo Buenos Aires-Iguazu-Salta permette di creare itinerari molto interessanti anche nella nostra estate.

Patagonia
La Patagonia, sconfinata regione a sud di Buenos Aires, comprende ben 5 province: Rio Negro, Neuquen, Chubut, Santa Cruz e Terra del Fuoco. Chiusa a levante dall’oceano ed a ponente dalla Cordigliera Andina, è stata celebrata dai racconti e le memorie dei grandi viaggiatori che l’hanno percorsa, trasformandola da spazio fisico, dove l’uomo si confronta con una natura dura se non ostile, in luogo della memoria e spazio mentale introspettivo.

Bariloche (Rio Negro)
Cittadina dal tipico aspetto alpino è la capitale argentina del turismo montano, votata allo sci in inverno e ad alpinismo e trekking in estate. Ottima la rete di sentieri che si snodano tra montagne selvagge e disabitate dove la presenza umana si limita ad un pugno di rifugi di montagna. Bariloche è un importantissimo centro per la pesca sportiva, grazie alla magnifica posizione sulle rive del lago Nahuel Huapi, cuore dell’omonimo parco nazionale. Una buona ed estesa rete di sentieri permette di accedere alle rive del lago, ricche di scorci suggestivi.

Penisola di Valdes (Chubut)
Il Chubut è forse la quintessenza della Patagonia, con le sue immense pampas sferzate da venti incessanti, tuttavia la sua presenza negli itinerari turistici è legata alla Peninsula di Valdes, una penisola semidesertica che si protende nell’Atlantico ed ospita un’importantissima riserva naturale popolata da leoni marini, guanachi, nandu, pinguini, balene (da Giugno a Novembre) ed oltre 180 specie di uccelli.

Campo de Hielo Sur 
A cavallo del confine con il Cile, è un complesso di quarantotto ghiacciai che formano un continuum che si estende per oltre 350 chilometri di lunghezza sulla sezione più meridionale della Cordigliera Andina. La parte argentina è inserita nell’eccezionale Parco Nazionale Los Glaciares, istituito nel 1937, ed a sua volta suddiviso in due sezioni, ognuna delle quali ha al suo centro un lago: l’Argentino a sud, il Viedma a nord. La zona del Viedma non spicca per i ghiacciai ma ospita cime leggendarie tra gli alpinisti come il Cerro Torre ed il Cerro Chalten, conosciuto in Cile come Fitz Roy, una vetta quasi inaccessibile per le condizioni climatiche spesso proibitive e le difficoltà tecniche dell’ascesa. A meridione si trovano invece vasti ghiacciai come lo Spegazzini, l’Upsala ed il Perito Moreno (tutti insistenti sul Lago Argentino), quest’ultimo uno dei simboli della Patagonia. In bus è possibile raggiungere il cileno Parco Nazionale Torres del Paine, le cui tre gigantesche e monolitiche torri di granito che s’innalzano per 2000 metri sulla pampa circostante, sono una delle altre immagini iconiche di queste lande.

Terra del fuoco
Il mondo alla fine del mondo, un arcipelago che consiste in un’isola principale (la Tierra del Fuego) ed un gruppo di isole minori. Il clima è ben poco ospitale: sulla costa estati brevi e fresche (9° C di temperatura media) si accompagnano a lunghi ed umidi inverni, anche se non eccessivamente freddi per la latitudine; molto più freddo, quasi polare, il clima nelle zone all’interno. Il vento è incessante e quasi tutti i giorni reca con se pioggia, nevischio se non addirittura neve. Ushuaia è la città più meridionale al mondo sita in un contesto che combina montagne, oceano, ghiacciai e foreste. Nella breve estate australe è la base di partenza per le crociere nei mari australi ed escursioni nel Parco Nazionale della Terra del Fuoco o nel Canale di Beagle.

LifeGate Trees
Non perderti i prossimi viaggi!
Segui le nostre proposte iscrivendoti alla newsletter


Guarda gli ultimi invii


  E-mail:*
  
  Nome:*
  
  Cognome:*
  
  Regione:*
  
Trattamento dei dati personali
    Confermado l’iscrizione da il consenso esplicito per ricevere comunicazioni di marketing da ClupViaggi S.r.l.. Questa autorizzazione è valida per l’invio via e-mail, newsletter, di comunicazioni commerciali e/o materiale pubblicitario su prodotti o servizi offerti dal Titolare e rilevazione del grado di soddisfazione sulla qualità dei servizi. È possibile annullare l’iscrizione in qualsiasi momento utilizzando il link incluso in ogni e-mail o tramite il sito www.clupviaggi.it cliccando sul link RIMUOVETE IL MIO INDIRIZZO.
    ClupViaggi in qualitá di titolare del trattamento, La informa ai sensi dell’art. 13 D.Lgs. 30.6.2003 n. 196 e dell’art. 13 Regolamento UE n. 2016/679 che i Suoi dati saranno trattati con le modalità previste (art. 23 e 130 Codice Privacy e art. 7 GDPR). Per maggiori dettagli leggere l’informativa sulla privacy
Ho preso visione ed acconsento al trattamento dei miei dati personali


  E-mail da rimuovere:*