Logo ClupViaggi S.r.l.

Birmania autentica e Golden Rock

Birmania autentica e Golden Rock
Mappa itinerario Birmania autentica e Golden Rock

11 giorni - 10 notti

Yangon / Lago Inle / Pindaya / Mandalay / Bagan / Yangon / Golden Rock

Benvenuti in Myanmar! Tour per vedere tutte le bellezze di questa terra ancora poco conosciuta. Il passato coloniale e il patrimonio religioso della città di Yangon, capitale della Birmania e lo splendore dei templi di Bagan ne fanno uno dei luoghi più affascinanti del sud-est asiatico; l'incantevole paesaggio del lago Inle e la bellissima città di Mandalay sono alcuni passaggi di questo itinerario che si conclude con la  Golden Rock, uno dei luoghi religiosi più significativi del paese.

Tipo di viaggio: Gruppo
Costo per persona: da € 1.472
Validità tariffa: 
Partenze

    20 Marzo; 16 e 30 ottobre; 13 e 27 novembre; 24 e 27 dicembre.

Il costo include

    Sistemazione in camera doppia con prima colazione

    I voli interni Yangon-Heho e Bagan-Yangon

    Trasferimenti, visite ed escursioni come da programma in automezzo privato con autista e aria condizionata

    Pasti come da programma (10 pranzi e 1 cena)

    Assistenza di guide locali in italiano e ingressi

Itinerario

1° Yangon (cena)
Benvenuti in Myanmar! L’ex capitale Yangon, conosciuta anche con il nome di Rangoon, è la città più grande del Myanmar e continua a essere il più importante centro commerciale del paese e punto d’arrivo della maggior parte dei suoi visitatori internazionali. Il passato coloniale e il patrimonio religioso fanno della città uno dei luoghi più affascinanti del sud-est asiatico. All'arrivo in aeroporto, verrete accolti calorosamente e trasferiti nel vostro hotel per il check-in. Nel pomeriggio, dopo l'incontro con la guida, inizierete con una passeggiata in Mahanbandola Street dove si trova la Chiesa Imanuel Battista costruita nel 1830, e continuerete camminando attraverso piccole stradine con molti mercati e bancarelle. Attraversando la via Pasodan, avete l'opportunità di vedere molti negozi, l’imponente sede della Corte Suprema, della Compagnia dei trasporti fluviali e dell’autorità portuale del Myanmar, per poi arrivare sulla celebre Strand Road. Qui potrete ammirare il suggestivo Strand Hotel, scoprire la Dogana e il maestoso Palazzo di Giustizia. Continuando verso nord, attraverso la verdissima Bank Street, arriverete in Sule Pagoda Road, nota per le numerose cartomanti che qui hanno la loro postazione preferita. Non dimenticate di fare una pausa per fotografare la Pagoda Sule, simbolo del centro della città, costruito più di 2.000 anni fa. Dopo il tramonto andrete alla scoperta di Chinatown, per ammirare il colorato tempio cinese Khen Hock Keong - dove le statue dei draghi sorvegliano gli ingressi fra dense nuvole d’incenso – e per curiosare tra le bancarelle nei pressi del tempio, ricche di tanti tipi di frutta, verdura e altri prodotti locali in un brulicante mix di colori, suoni e odori.

2° Yangon - Heho - Lago Inle (pranzo)
Trasferimento all'aeroporto di Yangon per il volo per Heho. Trasferimento da Heho al villaggio di NyaungShwe, ingresso al lago Inle (32 km – 1 ora di macchina): paesaggi bucolici fanno da sfondo al viaggio, allietato da una sosta per visitare una produzione locale di carta ed ombrelli Shan oltre alla visita al monastero di legno di Shweyanpyay - famoso per le sue incredibili sculture fatte dai monaci. Una volta arrivati sulle rive del lago, vi imbarcherete a bordo d’una lancia motorizzata privata per raggiungere il vostro hotel sul Lago Inle. Navigherete fra vari villaggi lacustri Intha, con l’opportunità di vedere i loro incredibili giardini galleggianti (fatti con humus, erbe, giacinti d’acqua e terra, ancorati al fondo del lago grazie a pali di bambù) ed ammirare lo stile unico dei pescatori locali, famosi per riuscire a remare con una sola gamba. Più tardi, visita al Monastero di Nga Hpe Chaung e alla collezione di antiche rappresentazioni Shan di Buddha. In passato questo tempio era noto per i suoi "gatti che saltano": oggi ci sono solo alcuni gatti randagi e non saltano più, ma le reliquie del Buddha fanno sì che la visita ne valga assolutamente la pena. Il tour continua con la Pagoda Phaung Daw Oo, il luogo più tranquillo del lago, con le sue rappresentazioni del Buddha finemente decorate in oro. Scoprirete poi i mestieri e le produzioni artigianali tradizionali visitando il villaggio di Inpawkhone,dove vengono realizzati i famosi sigari birmani e pregiati tessuti di seta.

3° Lago Inle - Indein (pranzo)
Visita ai mercati attorno al lago Inle: si tratta di mercati itineranti - che seguono una rotazione di 5 giorni – dove le varie etnie Shan, Kayah, Pa-O, che popolano le colline circostanti si recano per vendere ed acquistare i prodotti locali. Giro in barca di circa un’ora attraverso un piccolo canale fino al villaggio di Indein, situato sulla riva occidentale del Lago Inle. Una piacevole passeggiata attraverso il villaggio prima di iniziare la salita fino alla cima della collina: un complesso di centinaia di stupa ricoperti di muschio vi accoglie in uno dei luoghi più suggestivi del lago.

4° Lago Inle - Pindaya (pranzo)
Partenza dal vostro hotel verso il villaggio di Khaung Daing, attraverso il lago. All’arrivo al piccolo molo, passeggiata per osservare le attività mattutine di questo luogo: in particolare Khaung Daing è famosa per la sua produzione di tofu e fagioli di tutti i tipi. Trasferimento a Pindaya, una tranquilla cittadina sulle rive del lago Botoloke. Non si possono non visitare le celebri grotte di Pindaya, un sito unico dove si trovano migliaia di raffigurazioni di Buddha. Il passo successivo è una passeggiata nel villaggio per passare del tempo con una famiglia locale che vi raccontarà delle piantagioni di tè e di come si coltiva. Pindaya è famosa per avere il miglior tè, la migliore insalata di foglie di tè ed i migliori prodotti a base di soia di tutto il Myanmar. Avrete la possibilità di assaggiare del tè fresco infuso al momento, di osservare l’essiccazione dei cracker di soia, fare una passeggiata tra le piantagioni di tè e provare voi stessi a raccoglierne le foglie.
I vari processi di lavorazione  variano secondo il clima e la stagione: non é quindi sempre possibile visitare le piantagioni.

5° Pindaya - Mandalay (pranzo)
Si prosegue il viaggio alla volta di Mandalay: durante il tragitto attraverso le colline dello stato Shan, lungo una strada sinuosa, potrete vedere l'aspetto più rurale e autentico della Birmania. Arrivo a Mandalay, la seconda città più grande del Myanmar e una delle antiche capitali reali, un luogo senza tempo e seducente, spesso descritta nella letteratura come il luogo più significativo per rappresentarare la tradizione e l'autenticità asiatica. Eppure vi ritroverete in una città, situata sulle rive del fiume Irrawaddy, in piena espansione e vibrante: questa forte energia e le fiorenti attività commerciali, si fondono con il cuore culturale della Birmania, dove le tradizioni legate a religione, musica, danza e teatro sono ancora vivissime.

6° Mandalay - Amarapura - Mandalay (pranzo)
Si inizia con la visita della pagoda Mahamuni, con il suo veneratissimo Buddha interamente ricoperto da foglie d’oro depositate dai devoti nel corso dei secoli. Poi visita delle botteghe d’artigianato di Mandalay, famose per l’elevata qualità dei prodotti: sculture di legno, arazzi Kalaga, foglie d’oro. Non dimenticate di visitare il mercato di Jade, con la sua moltitudine di pietre preziose. Si prosegue alla volta della pagoda Kuthodaw, il più grande libro a cielo aperto al mondo: 729 lastre dove sono trascritti tutti gli insegnamenti della religione buddista. Visita dell’imponente monastero Shwenandaw (monastero d’oro), unica testimonianza rimasta del Palazzo Reale del XIX secolo e del monastero, celebre grazie alle sue sculture in legno. Prossima tappa: Amarapura, penultima capitale reale del Myanmar: Amarapura significa "città dell’immortalità", anche se il suo periodo come capitale fu relativamente breve. Inizierete la vostra visita dal monastero Mahagandayon, il luogo dove migliaia di giovani monaci vivono e rinomatissimo centro di studi monastici e religiosi. Proseguirete poi a piedi o in autobus fino al leggendario Ponte U Bein, poco distante: il ponte fu costruito nel 1782, quando Amarapura era al centro degli interessi del Regno. Si estende su 1,2 km sul lago Taungthaman ed è il più grande ponte in teak del mondo. Godetevi appieno l'ineguagliabile atmosfera creata dalle luci del tramonto, quando i raggi di sole colorano l’acqua e tutto il paesaggio circostante.

7° Mandalay - Bagan (pranzo)
Al mattino esplorazione della tipica vita sul fiume attraverso una piacevole passeggiata lungo il maestoso Irrawaddy. Visita del mercato locale di frutta e verdura esotica: ci sono pochi turisti che visitano questo luogo ed è quindi un’opportunità per raccogliere alcune impressioni uniche, al di fuori dai sentieri più battuti. Durante il tragitto di circa 5 ore avrete modo di ammirare il caratteristico e affascinante paesaggio, prima di raggiungere Bagan nel tardo pomeriggio. La città è conosciuta come uno dei luoghi architettonici più belli dell’Asia; questa maestosa città che ha quasi le stesse dimensioni di Manhattan, con i suoi oltre 4.000 templi in mattoni rossi rappresenta una delle tappe imperdibili durante un viaggio in Birmania. Un'assoluta delizia per gli occhi.

8° Bagan (pranzo)
Opzione: volo in mongolfiera: la mattinata inizia con un giro in mongolfiera (40‘-50‘ ca) per sorvolare la distesa di Bagan. Potrete osservare il sole sorgere dal fiume Irrawaddy e gli stupa dispiegarsi a perdita d’occhio attraverso l’immensa piana. Bagan è l’unico posto sulla Terra dove trovare questo tipo di spettacolo e provare queste emozioni.
N.B. Disponibile solo da ottobre / novembre a marzo. In caso di cancellazione all'ultimo minuto a causa del maltempo l'intero pagamento verrà rimborsato.
Visita al dinamico mercato di Nyaung Oo, dove gli abitanti si ritrovano per vendere prodotti freschi e della vita quotidiana. Comincia poi il tour della parte più antica di Bagan, la più vasta area archeologica di tutto il Myanmar. Visita alla famosa Pagoda Shwezigon, costruita dal re Anawrahta nei primi anni dell’XI secolo. Poi il Tempio di Ananda, considerato il gioiello di Bagan: costruito in stile ‘mon‘, Ananda ospita quattro distinte statue di Buddha, che sembra cambino espressione a seconda dell’angolazione da cui le si osserva. Avrete anche la possibilità di visitare il Tempio di Gu Byaukgyi, riccamente affrescato, il Tempio di Manuha, costruito nel 1059 ed il tempio di NanPaya, uno dei più vecchi della regione e celebrato per le meravigliose statue di Buddha. La prossima sosta sarà una buona occasione per conoscere bene la cultura locale: due botteghe che realizzano i prodotti per cui Bagan è celebre, ossia lacche e artigianato in legno, ammirando con sorpresa come i mastri artigiani utilizzano le tecniche tradizionali da generazioni per dar vita a oggetti bellissimi. Il tramonto è il momento per rilassarvi e godervi l'essenza di questa città: dal fiume Irrawaddy, ammirando le luci e i colori della giornata che volge al termine attraversando alcuni piccoli villaggi e sullo sfondo gli onnipresenti templi della piana di Bagan.

9° Bagan - Yangon (pranzo)
Trasferimento in aeroporto per il volo per Yangon. All’arrivo, visita alla pagoda di Kyaukhtatgyi per vedere una statua di Buddha di ben 72 metri. Una breve sosta al Lago Reale: situato nel parco di Kandawgyi, è un luogo molto apprezzato dagli abitanti della città specialmente alle prime luci dell’alba e al tramonto. Dalla riva del lago, inoltre, si può ammirare il Palazzo di Karaweik, replica dell’antico galeone reale. Nessun viaggio in Myanmar può essere considerato completo senza la visita della leggendaria Pagoda Shwedagon, il più grande sito religioso del Paese nonché simbolo del Myanmar. Iniziate il vostro tour utilizzando le scale situate a Est del tempio; ai suoi piedi si trovano molti negozi di articoli religiosi. Qui troverete vestiti, ciotole utilizzate dai monaci per fare l’elemosina, incenso e molti altri oggetti unici legati alla religione buddista. La Pagoda Shwedagon è considerata il più importante sito religioso in Myanmar e i visitatori ne conservano un ricordo eterno.

10° Yangon - Kyaikhitiyo - Golden Rock (pranzo)
Partenza per il campo base di Kinpun (circa 5 ore), vicino alla Roccia d’oro, uno dei luoghi religiosi più famosi del Myanmar, un enorme masso interamente ricoperto di foglie d'oro che da 2500 anni si mantiene inspiegabilmente in bilico su di un dirupo. Arrivati ai piedi della montagna a Kinpun, cambiate mezzo di trasporto: un camion scoperto sale per una movimentata salita fino alla cima della montagna. Dopo circa 40’-45’ si raggiunge Kyaikhtiyo e si prosegue a piedi fino alla Roccia d’oro. Quest'ultimo tratto può essere effettuato solo a piedi (percorso in salita di circa 500 metri). Una volta raggiunta la cima, sarete ripagati e accolti dalla vista straordinaria della Roccia d’oro, che si dice essere in equilibrio su una ciocca dei capelli di Buddha ivi custodita. Fedeli buddhisti e monaci provenienti da tutto il Sud-est asiatico vengono qui in pellegrinaggio, per pregare e meditare anche tutta la notte.
NOTA: il viaggio dal campo di Kinpun fino a Kyaikhtiyo, è effettuato su mezzo locale solitamente  molto affollato e scomodo; è possibile noleggiare in loco portatori e portantine per il trasporto dei bagagli nell'ultimo tratto di strada. Si consiglia di portare solo un piccolo bagaglio a mano.

11° Golden Rock - Bago - Yangon (pranzo)
Opportunità (facoltativa, con possibile supplemento da pagare in  loco) di visitare di nuovo la Roccia d’oro per godervi l’atmosfera carica di spritualità quando la roccia è immersa nel colore purpureo delle luci dell’alba. Avrete anche tempo per esplorare altri stupa e santuari disseminati sulla cima del monte Kyaikhtiyo. Ritorno al campo base di Kinpun su camion locale e rientro a Yangon (194 km - 5 ore). Sosta a Bago per la visita ad alcuni tra i simboli di Bago: la pagoda di Kyaikpun con i quattro Buddha, la pagoda ShweThaLyaung, la statua di 55 metri del Buddha, una delle immagini  più straordinarie del paese.  Si prosegue poi per la pagoda di Shwemawdaw, con una guglia più alta di quella della pagoda Shwedagon. Sulla strada di ritorno a Yangon, sosta al cimitero di guerra di Taukkyan, ultima dimora di oltre 27.000 soldati che combatterono durante la seconda guerra mondiale.
Trasferimento all'aeroporto internazionale per il volo di ritorno.

LifeGate Trees
Non perderti i prossimi viaggi!
Segui le nostre proposte iscrivendoti alla newsletter


Guarda gli ultimi invii


  E-mail:*
  
  Nome:*
  
  Cognome:*
  
  Regione:*
  
Trattamento dei dati personali
    Confermado l’iscrizione da il consenso esplicito per ricevere comunicazioni di marketing da ClupViaggi S.r.l.. Questa autorizzazione è valida per l’invio via e-mail, newsletter, di comunicazioni commerciali e/o materiale pubblicitario su prodotti o servizi offerti dal Titolare e rilevazione del grado di soddisfazione sulla qualità dei servizi. È possibile annullare l’iscrizione in qualsiasi momento utilizzando il link incluso in ogni e-mail o tramite il sito www.clupviaggi.it cliccando sul link RIMUOVETE IL MIO INDIRIZZO.
    ClupViaggi in qualitá di titolare del trattamento, La informa ai sensi dell’art. 13 D.Lgs. 30.6.2003 n. 196 e dell’art. 13 Regolamento UE n. 2016/679 che i Suoi dati saranno trattati con le modalità previste (art. 23 e 130 Codice Privacy e art. 7 GDPR). Per maggiori dettagli leggere l’informativa sulla privacy
Ho preso visione ed acconsento al trattamento dei miei dati personali


  E-mail da rimuovere:*