Questa proposta di viaggio può essere personalizzata, in base alla tua disponibilità di tempo e in base ai tuoi interessi
Contattateci
Chiedete un preventivo
I viaggi nelle  Regioni Himalayane


Darjeeling e Sikkim

12 giorni - 11 notti
Kolkata / Bagdogra/ Darjeeling / Pelling / Gangtok/ Kalimpong / Glenburn/ Bagdogra/ Delhi
Un viaggio fra gli spettacolari paesaggi del Sikkim, dominati dal maestoso Kanchenjunga che, con i suoi 8586 metri è la terza cima più elevata della terra: ci si perde fra le piantagioni di te, le foreste, le coltivazioni di alta montagna, i monasteri buddhisti  con le loro bandierine di preghiera e una atmosfera d’altri tempi, fra retaggi del periodo coloniale britannico e una intensa spiritualità. Le sistemazioni sono previste in alberghi di charme  e all’interno di una piantagione di te, dove l’itinerario si conclude  con due giorni di completo relax.
Il percorso può essere modificato aggiungendo percorsi di trekking di difficoltà variabili. Si consiglia di effettuare questo viaggio fra ottobre e maggio e durante le numerose feste buddhiste; i periodi migliori sono l’autunno e marzo, quando i cieli sono limpidi, mentre fra dicembre e febbraio le temperature scendono molto. Per l’ingresso in Sikkim è necessario un permesso da richiedere prima della partenza o all’arrivo.
Tipo di viaggio: individuale, partenze giornaliere
Costo per persona: su richiesta


1° Kolkata
Arrivo a Kolkata, trasferimento e sistemazione in albergo.

2° Kolkata – Bagdogra - Darjeeling
Partenza per Bagdogra in aereo; proseguimento per Darjeeling, arroccata fra le cime innevate delle cime più alte del mondo e chiamata “la regina delle montagne” è una piacevole cittadina con una speciale atmosfera coloniale e montana, ed è costruita su più livelli collegati fra loro da lunghe scale.

3° Darjeeling
Sveglia prima dell’alba per raggiungere  Tiger Hill, dalla cui sommità si assiste allo spettacolare sorgere del sole sulla parte orientale delle cime himalayane, fra cui spicca il maestoso Kanchenjunga.  Rientro in albergo per la prima colazione e per un po’ di riposo prima di proseguire per la piccola stazione ferroviaria di Darjeeling, da cui ha inizio uno spettacolare viaggio  sul treno a vapore, che si inerpica sulla linea ferroviaria progettata e costruita fra il 1879 e il 1881 per collegare Siliguri (circa 600 metri di altitudine) a Darjeeling (2200 metri). La linea ferroviaria, riconosciuta dall’Unesco, corre ora parzialmente lungo la strada, ma supera anche ponti e punti panoramici: il viaggio fino a Ghoom rappresenta così una esperienza indimenticabile.
Visita del monastero di Ghoom, con la grande statua del Buddha dell’Avvenire.
Nel pomeriggio visita  a un centro per la produzione dell’artigianato gestito dai rifugiati tibetani che hanno trovato accoglienza  all’indomani dell’occupazione del Tibet da parte della Cina; dell’Himalayan Mountaineering Institute, interessante museo con la documentazione delle maggiori imprese alpinistiche e  dello zoo, che ospita anche il centro per la conservazione del leopardo delle nevi e altre specie in pericolo di estinzione.

4°  Darjeeling - Pelling – Pemayangtse - Pelling
Si lascia il Darjeeling per entrare in Sikkim; dopo aver superato le formalità di ingresso, proseguimento per Pelling, piccolo villaggio a 2085 metri di altitudine nel distretto del Sikkim Occidentale,  con splendida vista delle cime innevate del Kanchenjunga. Sistemazione in albergo a Pelling e visita delle rovine del palazzo di Rabdentse, la seconda capitale del regno del Sikkim, fra il 1670 e il 1814, successivamente distrutta dall’invasione dei Gurkha del Nepal.
Infine visita del monastero di Pemayangtse, edificato nel 18° secolo dalla setta dei “berretti rossi”, uno dei più antichi del Sikkim, che ospita splendide pitture e sculture.

5°  Pelling – Lago Kachepelri – Pelling
Escursione al lago di Kachepelri, circondato dalla foresta e sacro sia per i buddhisti che per gli induisti, che vi si recano in pellegrinaggio. Attorno al lago piccoli  chorten e migliaia di  bandierine  di preghiera colorate che rendono l’atmosfera molto particolare. Il lago ha una singolare forma  che ricorda l’impronta di un piede; chi lo desiderasse, può osservare il lago dall’alto con una camminata a piedi di circa un’ora.
Nel pomeriggio vista del monastero Sanga Choeling, istituito nel 17° secolo, il cui nome significa letteralmente “isola dell’insegnamento esoterico“; anche il monastero, volendo, si può raggiungere a piedi lungo un sentiero invece che in automezzo.

6°  Pelling –  Tashiding – Gangtok
Visita al monastero di Tashiding, considerato uno dei luoghi più sacri del Sikkim e meta di molti pellegrinaggi perché la tradizione vuole che chi raggiunge il monastero può ottenere la purificazione da tutte le cattive azioni e i peccati commessi. Il monastero venne originariamente  fondato nel 1641 ed è situato sulla cima di una collina, che si raggiunge con una breve passeggiata.
Visita del moderno monastero di Bon e  sistemazione a Gangtok, la capitale di quello che fu il regno del Sikkim, rimasto indipendente fino al 1975, quando fu decisa la sua affiliazione all’India. Gangtok è situata a circa 1650 metri di altitudine e fu un tempo importante crocevia fra l’allora capitale dell’impero britannico in India, Calcutta, e il Tibet. Attualmente è una città animata, con un piccolo centro chiuso al traffico, dove l’amministrazione locale sta ponendo molta attenzione al rispetto dell’ambiente.

7° Gangtok
Visita del monastero di Rumtek, uno dei più importante centri religiosi del Sikkim,  e occasionalmente teatro di alcune dispute fra le varie correnti del buddhismo tibetano. Il monastero venne edificato nel 1959  sulle rovine di un antico centro religioso e ospita un gran numero di allievi che si preparano alla vita monastica.
Al rientro in città visita dell’istituto di ricerca sugli studi tibetani, un museo che raccoglie importanti manoscritti e collezioni di arte sacra; è inoltre possibile visitare il centro per l’insegnamento delle arti e dell’artigianato locale del Sikkim.
Infine visita dell’importante monastero di Enchey, fondato nel 1840 e ricostruito dopo i danni causati dal terremoto del 2006.

8° Gangtok - Kalimpong
Si lascia il Sikkim per raggiungere  Kalimpong, antico avamposto commerciale fra India, Bhutan, Nepal e Tibet che si raggiunge attraverso uno splendido paesaggio fra foreste, campi coltivati e villaggi.
Visita del monastero  Zang Dhok Palri Phodang  dove sono conservate antiche sacre scritture del buddismo tibetano, trafugate dopo l’invasione della Cina del Tibet, e infine visita del monastero Tsongha, fondato originariamente alla fine del 1600.

9° Kalimpong – Glenburn Tea Estate
Proseguimento per la piantagione di tè  Glenburg, la cui attività ebbe inizio nel 1859 grazie a una azienda scozzese e che è ora di proprietà della famiglia locale che da generazioni si occupa di  produrre tè di ottima qualità. Arrivo per il pranzo, sistemazione nella piantagione  in una delle otto splendide camere arredate in stile coloniale per due giorni di completa immersione nella natura e nel piacere  che può dare un luogo isolato ma di grande comfort. I pasti e alcune delle attività vengono condivisi con gli altri ospiti.

10° Glenburn Estate
Giornata dedicata a esplorare la piantagione e i suoi dintorni; fra le attività sono previste la visita alle coltivazioni, alla fabbrica dove il tè viene processato e naturalmente assaggi e degustazioni. La giornata prevede anche una camminata fino alla riva del fiume  Teesta che scorre nella parte meno elevata della piantagione. Il programma giornaliero è organizzato in loco e può essere adattato alle diverse esigenze e curiosità degli ospiti: per i più avventurosi è possibile fare rafting,  camminare sui ponti sospesi, e, se disponibile, passare una delle due notti in un bungalow in completo isolamento sulle rive del fiume, lontano dal lodge principale. I più pigri apprezzeranno le brevi passeggiate, i massaggi rilassanti proposti nella piccola spa e l’ottima cucina.

11° Glenburn Estate – Bagodgra – Delhi
Trasferimento a Bagodgra e  volo per Delhi; all’arrivo sistemazione in albergo.

12° Delhi – Destinazione successiva
Trasferimento in aeroporto per il volo di rientro o proseguimento per altra destinazione



Stampa viaggio